“Angitolandia – il lago per tutti” 

Grande partecipazione alla manifestazione promossa da Artigianfamiglia

Una giornata, quella che si è svolta domenica scorsa all’oasi del lago Angitola, all’insegna della solidarietà, per riscoprire il valore dell’amicizia e la gioia di stare insieme ai ragazzi diversamente abili per condividere, con loro, l’emozione di una giornata a contatto con la natura. Il tutto in un connubio vincente tra solidarietà e ambiente. Un concetto, questo, rimarcato dagli assessori provinciali alla Solidarietà e all’Ambiente, Lidio Vallone e Matteo Malerba. I due esponenti politici non hanno voluto mancare, all’appuntamento promosso da ArtigianFamiglia, per sottolineare la vicinanza delle Istituzioni a questi autentici momenti di crescita comunitaria.

“L’iniziativa – ha spiegato la presidente di ArtigianFamiglia Carmensissi Malferà – è stata finalizzata al reinserimento dei nostri amici diversamente abili della provincia di Vibo Valentia, proponendosi come un momento socio culturale e ambientale per la loro integrazione resa possibile grazie alla preziosa collaborazione dei volontari delle associazioni Wwf Calabria, Phocas di Francavilla, Gadco di Vibo, Sevizio civile di Maierato, Pro Loco di Maierato, Pro Loco di Polia, Pro Loco di Stefanaconi, Legambiente, Modulo Handicap di Vibo, Udire di Filogaso, e Filadelfia nostra. Tutto ciò – ha aggiunto – per venire incontro ai bisogni di questi nostri amici svantaggiati e alle loro famiglie, facendo passare una giornata diversa, di divertimento, in un periodo che usualmente tutto si ferma per le vacanze”.

Il divertimento, domenica, è stato davvero tanto. L’intensa giornata è iniziata già dalle prime ore della mattinata con escursioni naturalistiche. Ad affascinare tutti, la magistrale e appassionata guida del responsabile del Wwf, Giuseppe Paolillo, grazie alla quale, i ragazzi, hanno appreso tante informazioni nuove sulla natura che li circonda. A seguire, ad animare la restante giornata, musica e giochi prima di concedersi all’assaggio di tante prelibatezze gastronomiche con i prodotti della nostra zona. Dopo la proiezione del video, realizzato da Lello Febbraio, sulla rievocazione storica della vicenda legata a Gioacchino Murat alla quale ha partecipato anche il gruppo storico “Pizzo 1810”, costituito anche da ragazzi diversamente abili, è seguita la degustazione del mitico tartufo di Pizzo, che ha concluso una giornata vissuta nel sano divertimento e all’insegna della solidarietà.