Viaggio nel regno di Murat

Per l’occasione del 192° anniversario dalla morte del “Re Buono”, Gioacchino Murat, re di Napoli dal 1808 al 1815, il Gruppo Storico AF “Pizzo 1810”, nato in seno all’Associazione di Volontariato ArtigianFamiglia, ha voluto ricordare la figura dell’uomo d’armi valorosissimo e del mitico sovrano, con una serie di eventi che si sono svolti a partire dalle ore 17,00 lungo le sale del Castello aragonese domenica 14 ottobre. Veramente un grande successo di pubblico per la manifestazione “Viaggio nel Regno di Murat”, che ha previsto oltre alle visite guidate eseguite da fanciulle vestite d’epoca murattiana e da ragazzi diversamente abili, che hanno narrato ai visitatori tutta l’epopea del sovrano francese,  a partire dalle ore 18,00 nella sala della Biblioteca, la proiezione del cortometraggio “Evviva ò Rre”, regia di Lello Febbraro, un filmato sintesi dalle rievocazioni degli anni precedenti svoltesi a Pizzo, reso veramente suggestivo e sublime dalla professionalità di immagini particolari e colonne sonore emozionanti, che hanno riportato violentemente lo spettatore indietro nel tempo, a rivivere gli ultimi giorni di Gioacchino. Ha chiuso la serata il meraviglioso concerto di chitarra e canto “Musica nel Regno di Napoli”, eseguito dal Maestro Edoardo Marchese, che per l’occasione ha suonato la chitarra originale Giuseppe Scialè – Roma 1827- , accompagnato dalla melodiosa voce del Soprano Maria Letizia Bonanno. Un viaggio nel Regno di Murat in chiave nuova e singolare, ascoltando le musiche originarie, i temi napoletani, tutti pubblicati nel corso del sec. XIX, che per l’occasione sono stati trascritti ed elaborati per canto e chitarra da Edoardo Marchese.  Veramente un’iniziativa emozionante, una serata perfetta e suggestiva svoltasi nel castello napitino che da sempre affascina ed inquieta e che ha reso più fatato il tutto. Un’altra bella iniziativa portata avanti dal Gruppo Storico di ArtigianFamiglia, il primo gruppo in Europa costituito anche da ragazzi diversamente abili, ai quali è data la possibilità di conoscere e rivivere la nostra storia nel vero senso della parola, diventando insieme agli altri rievocatori protagonisti indiscussi dei vari eventi d’epoca.

“Siamo veramente soddisfatti per l’ottima riuscita dell’iniziativa, gli apprezzamenti dei tanti turisti, ma soprattutto di molti concittadini, ci hanno reso veramente felici. Abbiamo dato modo a quelli di fuori, ma soprattutto ai napitini di conoscere ed approfondire una parte di storia locale. Abbiamo aperto il castello a tutti, in modo originale abbiamo ricordato il “Re Buono”, parlando della sua storia, della sua persona, delle sue gesta, abbiamo mostrato gli ultimi momenti della sua avventurosa esistenza, abbiamo ascoltato le musiche e i canti che hanno accompagnato la sua vita, e che magari ha canticchiato quando era felice”. Rivela Anna Salutato, responsabile del gruppo storico AF Pizzo 1810, continuando : “La manifestazione “Viaggio nel regno di Murat”, è stata patrocinata dall’Amministrazione Comunale di Pizzo ed organizzata dall’Associazione ArtigianFamiglia e dal Gruppo Storico AF Pizzo 1810, realizzata grazie al contributo del Gruppo Musicale Antonio Lauro, Gruppo Escursionisti “Il Grappolo”, Gruppo di Volontariato Nemo, Leomedia Video Design, Associazione Ogma, Hodigitria”.

Carmensissi Malferà